Noi italiani, lo sappiamo, siamo un popolo di grandi risparmiatori. Ma non sempre riusciamo a trarre il massimo beneficio dai nostri risparmi.
I dati raccolti da tutte le ricerche che studiano le modalità con cui risparmiamo ci mostrano che prevale il “non si sa mai”, l’errore di tenere tanta liquidità sul conto, lo sbaglio di autoassicurarsi per proteggere i beni e le persone anziché trasferire il rischio ad una compagnia di assicurazione e poter destinare il proprio risparmio a prodotti più idonei e con maggiore possibilità di rendimenti.

Questo è stato uno dei temi affrontati in una sala gremita e attenta, mercoledì 20 novembre, all’Art Hotel di Prato in occasione della sales conference “Risparmio è futuro” organizzata dalla nostra agenzia sul tema molto attuale del risparmio.

La sala dell'Art Hotel durante l'intervento di Farabegoli
La sala dell’Art Hotel durante l’intervento di Farabegoli

I consigli pratici

Molti i consigli pratici che il dott. Andrea Farabegoli, relatore della serata, ha

indicato ai presenti per trarre il massimo beneficio dai propri risparmi. Eccone alcuni:

il dott. Andrea Farabegoli durante il suo intervento
il dott. Andrea Farabegoli durante il suo intervento

1)    Proteggere con un’assicurazione la propria la propria famiglia e i beni immobili. 
A fronte di una spesa annuale relativamente limitata, l’assicurazione, in caso di necessità, è in grado di sostenere spese che da soli difficilmente possiamo raggiungere, anche con tutti i risparmi di una vita.

2)    Tenere sul conto corrente una somma che consenta l’autonomia economica della famiglia per circa 5 mesi
I risparmi tenuti sul conto corrente costano e non rendono. Tenere più denaro del necessario fermo in conto corrente non è conveniente.

3)    Investire in bond, ovvero in investimenti facilmente liquidabili, una somma di denaro che può essere calcolata in base all’età anagrafica.
Più è avanzata l’età, più è elevata la parte del patrimonio da dedicare all’investimento. La liquidabilità di questo tipo di risparmi consente di avere la disponibilità economica per coprire eventuali spese non assicurabili per acquisti o esigenze improvvise.

4)     Destinare ad ogni progetto o sogno futuro (pensione, studi dei figli, casa vacanze, ecc…) un piano di investimento adeguato, che ne garantisca la riuscita.
Come un cassetto interamente dedicato esclusivamente ad un progetto. In questo modo si possono pianificare finanziariamente i nostri desideri e il nostro futuro con più serenità ed efficacia.

 

Tutti questi temi possono essere affrontati e approfonditi, senza impegno e in un clima familiare con gli Agenti e i Consulenti della nostra agenzia.

Lo staff di Prato Assicura
Lo staff di Prato Assicura

 

Vuoi saperne di più?

La serata

Ad aprire la serata il Dott. Simone Petrini, direttore commerciale della Toscana, che dopo aver salutato i clienti e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali presenti in sala (ARCI Prato, CGIL Montemurlo, CNA Prato, Confesercenti Prato e Montemurlo e UIL Prato), ha lasciato la parola al Dott. Andrea Farabegoli giunto per l’occasione direttamente dalla Direzione UnipolSai di Bologna.

Un intervento di un’ora che a detta degli ospiti è “volata”, grazie a temi e scelte importanti e complessi ma affrontati in maniera semplice e comprensibile da tutti.

Il relatore ha iniziato il suo intervento con una presentazione del gruppo Unipol, che opera in altri settori oltre che nell’assicurativo, nel quale è leader del mercato italiano.

Dopo un breve cenno alla solvency del Gruppo – ovvero al margine di solvibilità, il capitale destinato a tutela della sicurezza dei risparmiatori, che attualmente è pari al doppio del richiesto dalle normative – e dopo aver mostrato una panoramica sui mercati obbligazionari ed azionari italiani ed esteri, il relatore è arrivato a trattare l’argomento fulcro dell’incontro: il risparmio degli italiani.

Molta attenzione è stata rivolta alle motivazioni profonde del risparmio nel nostro Paese. Poi si è passati al BIAS, ovvero la percezione errata dei rischi e ad un richiamo sul pericolo reale e poco sentito della tuffa informatica che può svuotare i nostri conti correnti.

Infine i consigli pratici, punto di partenza di un’educazione all’assicurazione fondamentale per non essere sorpresi dagli imprevisti non sempre piacevoli dalla vita, ma anche per poter inventare il futuro a misura dei desideri propri e della propria famiglia.

 

 

Manuela C. e Francesca M. di Prato Assicura

Lascia un Commento, oppure contattaci.

Your email address will not be published.